Sollevatori telescopici per l’agricoltura

sollevatori telescopici agricoltura

I sollevatori telescopici sono macchine che possono essere utilizzate in agricoltura per soddisfare le esigenze di sollevamento e di movimentazione delle farm. La loro versatilità li rende un’importante risorsa in molti settori, poiché consentono di svolgere una vasta gamma di compiti con un’unica macchina.

Negli ultimi anni si sono diffusi sempre di più i sollevatori telescopici per l’agricoltura, grazie alla loro grande versatilità. Macchine polivalenti utilizzate per il trasporto, il sollevamento e lo spostamento di materiali o merci in azienda agricola attraverso un braccio telescopico ad azionamento idraulico. In questo modo possono alzare carichi pesanti o leggeri ad altezze maggiori di quelle che raggiungerebbe un comune caricatore frontale, con una visuale migliore durante i lavori.

In azienda agricola il telescopico può essere utilizzato per svariate tipologie di lavori, grazie alla grande versatilità che rende uno strumento fondamentale, in grado di affrontare molteplici compiti, migliorando l’efficienza operativa e facilitando numerose operazioni quotidiane. Eccone alcuni:

  1. Movimentazione di carichi pesanti: I sollevatori telescopici sono utilizzati per sollevare e trasportare materiali pesanti come balle di fieno, sacchi di mangime, attrezzature agricole, ecc.
  2. Sollevamenti in altezza: Questi sollevatori sono in grado di estendersi verticalmente e orizzontalmente, consentendo di raggiungere altezze significative. Possono essere utilizzati per caricare materiali su camion, rimorchi o depositarli su scaffalature alte.
  3. Lavori di costruzione e manutenzione: In agricoltura, vengono spesso impiegati per la costruzione e la manutenzione di strutture come stalle, capannoni, recinzioni, ecc.
  4. Operazioni di caricamento: Possono essere attrezzati con accessori come forche, palette, benna, forche per balle, ecc., per adattarsi a varie operazioni di caricamento e movimentazione.
  5. Riempimento del carro miscelatore: utilizzando accessori come benne o forche, possono essere impiegati per riempire i carri miscelatori, soprattutto i trainati o i semoventi senza fresa, con i vari ingredienti della razione del bestiame. Inoltre possono essere utilizzanti anche per la distribuzione della lettiera.
  6. Pulizia e manutenzione: Vengono usati anche per operazioni di pulizia delle stalle, dei terreni, rimozione di detriti o rifiuti, e per la manutenzione generale delle aree agricole.
LUI08665

Il sollevatore telescopico dispone di due assali sterzanti per migliorare l’agilità anche in spazi ristretti  e può montare un’infinità di accessori come le forche, benne, ganci, pinze per balloni fasciati, cestello e molto altro ancora.

In agricoltura, è di grande sistema LS (Load Sensing) dei telescopici Faresin permette di utilizzare la macchina con bassi giri motore per sollevare il carico attraverso tre movimenti in simultanea. Questa tecnologia diventa quindi la migliore alleata durante le operazioni di lavoro, ottimizzando i tempi di movimentazione ed i consumi di carburante. Grazie a queste peculiarità diventa il perfetto tuttofare in qualsiasi azienda agricola, in grado di ottimizzare i cicli di lavoro e le attività della manodopera.

ACCESSORI PER USO IN AGRICOLTURA

I Sollevatori telescopici agricoli possono contare di un’ampia scelta di attrezzi intercambiabili, ad attacco rapido, gestito direttamente dalla cabina. Possono essere di quattro macro tipologie:

  • Forche: possono essere fisse o a distanza regolabile (con traslatore). Ideali per la movimentazione di pallet e di balle di fieno.
  • Pinze: hanno funzione prensile grazie agli attuatori idraulici. Pensate soprattutto per lo spostamento di balle fasciate e non.
  • Benne: hanno funzione contenitiva e il loro volume può variare da 1 metro cubo fino a oltre due. Possono avere componenti aggiuntivi come griffa, denti, tramoggia… per migliorare la precisione in determinate attività
  • Ganci: utili nella movimentazione di big-bags.

Sollevatori telescopici nella cerealicoltura

faresin telescopici fs

I telescopici possono essere impiegati per movimentare grandi quantità di cereali come mais, grano, segale, orzo, soia, avena, … nei magazzini o nei silos. Utilizzando infatti una benna per materiali leggeri può spostare e organizzare i materiali in vari cumuli e, grazie al braccio telescopico, può infine caricare alti silos o grandi rimorchi.

Sollevatori telescopici come tuttofare

faresin sollevatore telescopico accessori

Movimentare foraggio, pulire stalle, caricare cassette per la raccolta di frutta o ortaggi, trasportare, sollevare, sistemare, agganciare, inforcare, trainare: tutte queste operazioni possono essere eseguite con facilità dai telescopici. Le sue caratteristiche versatili consentono di ottimizzare i cicli produttivi, sfruttando al meglio i tempi di lavoro e migliorando l’efficienza complessiva dell’azienda.

Sollevatori telescopici per l’allevamento

DSC06690


Le diverse applicazioni del sollevatore telescopico negli allevamenti di bestiame offrono molteplici vantaggi. La versatilità di questa macchina consente di adattarla facilmente a svariate mansioni semplicemente cambiando gli accessori: una benna frontale per alimentare il bestiame e mantenere pulite le stalle, forchette con aghi o pinze per trasferire balle di fieno, e forche per spostare carichi pesanti. Negli allevamenti avicoli, i sollevatori telescopici vengono frequentemente impiegati per la pulizia dei pollai dalla lettiera, la sua raccolta e il suo successivo utilizzo come fertilizzante.

Sollevatori telescopici per l’orticoltura

faresin sollevatore Full electric 12


I sollevatori telescopici, grazie alla loro flessibilità, facilità di manovra e potenza, trovano impiego significativo nell’orticoltura e nei vivai. I modelli compatti sono ampiamente impiegati per gestire compiti delicati quali la raccolta e lo stoccaggio di ortaggi, il trasporto di carichi voluminosi come grandi vasi, fertilizzanti e piante in spazi angusti e complicati. La loro versatilità permette l’uso rapido e sequenziale di svariati accessori come argani, ganci di sollevamento, pinze specializzate, palette per lo scavo e il trasporto di materiali inerte, e così via.

Picture of Giorgia

Giorgia

Mi chiamo Giorgia e mi occupo della comunicazione e delle relazioni con la stampa. Sono molto creativa e mi diverto a liberare il mio estro nella produzione di contenuti come articoli, foto e video. La curiosità è il mio mantra. Sono appassionata di marketing e di comunicazione innovativa, e sono sempre attenta alle nuove tendenze.
Articoli correlati
FS-range-Telehandler-in-Kapadokya

La serie FS Middle sbarca in Turchia

Il 22 maggio scorso è stata presentata ufficialmente sul mercato turco la nuova serie di caricatori telescopici FS Middle. Per l’occasione la presentazione davanti ad una folta rappresentanza di politici ed amministratori locali e ad sindaco della città di Nevşehir, nel cuore della Cappadocia.

Faresin a Fieragricola 2024

Produttività e sostenibilità per tutti gli agricoltori Nel 2024 Faresin sarà nuovamente presente a Fieragricola di Verona, con grandissime novità dedicate alla zootecnia e all’agricoltura

Condividi su:
EU+PONIC_Riaccendiamo_lo_sviluppo+MIMIT

ERAMIX - Electric and Robot driven mixing technologies for the future sustainable agriculture

Nella proposta progettuale il team R&D Faresin sarà impegnato in attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Le stesse saranno portate a termine mediante l’apporto intellettuale di tecnici interni all’azienda, avvalendosi del supporto di specialisti esterni, tra gli altri: Service Group R&D, dell’Università degli studi di Padova. Il progetto è stato sostenuto dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy attraverso la concessione di un contributo diretto alla spesa pari a 1.960.732 € e di un finanziamento a tasso agevolato pari a 1.386.222 €.

Puntualmente, le finalità di progetto si riassumono nei seguenti punti:

• massimizzazione del benessere dell’animale: precision feeding, benessere dell’ambiente stalla;
• elettrificazione dei sistemi di propulsione per carri miscelatori;
• farm del futuro:
• sviluppo della guida autonoma per i carri di miscelazione
• sviluppo di un MES per la gestione del processo: precision farming
• implementazione del calcolo della carbon footprint di processo in real-time analizzata in tempo reale e riferita al litro di latte prodotto

Le attività prevedranno tutti gli step necessari alla realizzazione di una nuova gamma di prodotto: dalla fattibilità, alla progettazione, alla realizzazione e test, una pluralità di work packages sono volti alla realizzazione e validazione di prototipi di carro miscelatore, full electric, anche con guida autonoma e con features digitali che porteranno alla rivoluzione delle attuali pratiche operative del settore di riferimento.

Infine, il progetto rispetta il principio DNSH (“Do No Significant Harm”), di cui all’articolo 17 del regolamento (UE) 2020/852 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 giugno 2020. La quantificazione dell’impatto ambientale associato alle soluzioni sviluppate nel corso del progetto agevolato viene condotta facendo ricorso a strumenti di LCA (Life Cycle Assessment) grazie alla collaborazione con la società Service Group R&D.