Nuovi Trainati TPF Faresin: Efficienza e qualità per tutti gli allevamenti

trainati tpf

La gamma dei carri miscelatori trainati verticali viene rinnovata per rispondere al meglio alle esigenze di ogni azienda agricola.

Anticipare i trend del mercato per delineare prodotti in grado di rispondere in modo puntuale alle richieste di tutti gli allevatori. Con questo spirito Faresin ha completamente rinnovato la propria gamma di carri miscelatori trainati verticali, ora denominata con la sigla TPF (Trailed Precision Feeding). Una serie completa che comprende ben 33 diverse cubature e la possibilità di montare da una a tre coclee.

Non un semplice restyling ma un aggiornamento totale che è andato a toccare tutta la struttura della macchina, dal telaio alla vasca di miscelazione. In questo modo Faresin è riuscita a riorganizzare l’intera offerta, creando tre diverse nuove configurazioni:

  1. Classic (una o due coclee con capacità da 5 a 24 m3)
  2. Plus (una o due coclee con capacità da 11 a 30 m3)
  3. Profi (due o tre coclee con capacità da 18 a 46 m3)

I trainati TPF Classic sono macchine dotate di estrema semplicità d’uso, equipaggiate con un solo assale e scarico laterale diretto. La versione Plus invece possiede lo scarico con tappeto bilaterale anteriore e pareti in acciaio spesse ben 8 mm. Infine Profi, la configurazione più prestigiosa che, oltre allo scarico con tappeto bilaterale anteriore e alle pareti più spesse, è munita di doppio assale con sospensioni bogie di serie.

Tutta la gamma è dotata di una vasca di miscelazione realizzata in acciaio S355 di alta qualità che garantisce una maggiore durabilità nel tempo e coclee ad alte prestazioni in grado di tagliare e miscelare qualsiasi prodotto. Le pareti interne e gli organi di miscelazione possono essere rivestiti in acciaio inox, più resistente all’attrito dei foraggi e all’acidità degli insilati.

La gestione e il controllo della miscelata sono diventati dei fattori sempre più di tendenza nel mercato in quanto hanno un impatto diretto sulla redditività aziendale e sulla qualità di latte e carne prodotte. Per consentire un monitoraggio ottimale dell’intero processo, i carri miscelatori Faresin sono dotati di tecnologie avanzate ed interconnesse non solo nella versione semovente ma anche nella trainata. Le macchine si avvalgono infatti di un sistema elettronico di pesatura e dosaggio che permette un carico degli alimenti preciso ed efficace e che trasmette i tutti i dati della miscelata direttamente nell’applicativo gestionale Farm Manager Web. Inoltre possono integrare il dispositivo PoliSPEC NIR, installato direttamente sulla vasca di miscelazione, che aiuta gli allevatori a monitorare in tempo reale il livello di omogeneità e analizzare le proprietà chimico-fisiche di tutte le componenti della razione.

TRAINATI TPF CLASSIC

Semplicità esecutiva e rapida miscelazione in ogni condizione. Il nuovo trainato TPF Classic prepara miscelate di ottima qualità con estrema velocità a precisione. Compatto e maneggevole, viene proposto in versione monococlea con capacità da 5 a 11 metri cubi e bicoclea da 12 a 24 m3, pensato come primo approccio all’alimentazione di precisione.

L’assale collocato in posizione posteriore permette un buon bilanciamento del peso e lo scarico laterale diretto, anche su entrambi i lati, può essere collocato in varie posizioni. Velocità nei trasferimenti fino a 40 km/h grazie al sistema opzionale di frenatura.

TRAINATI TPF PLUS

Diversamente dalla configurazione Classic, il nuovo trainato TPF Plus presenta lo scarico in posizione anteriore dotato di tappeto bilaterale, che consente un rapido flusso dell’unifeed nella mangiatoia, e le pareti della vasca di miscelazione spesse 8 mm. La macchina è disponibile in versione a una coclea con capacità da 11 a 17 metri cubi e a due coclee con capacità da 12 a 30 metri cubi, per adattarsi meglio alle esigenze delle aziende agricole di ogni dimensione.

Di serie è disponibile con un unico assale con la possibilità di montarne uno aggiuntivo per le cubature superiori a 18 m3. Questa macchina può essere dotata anche di Lanciapaglia per la distribuzione della lettiera.

TRAINATI TPF PROFI

TPF Profi nasce per essere la versione di punta dei trainati Faresin, una macchina completa che si adatta ad ogni richiesta anche alle aziende agricole più esigenti. Viene proposto con il tappeto di scarico anteriore bilaterale e la vasca di miscelazione con pareti spesse 8 mm in versione a due coclee, da 18 a 30 m3 di capacità e a tre coclee da 36 a 46 m3 di capacità, per gli allevamenti di grandi dimensioni.

La macchina presenta un assale doppio con sospensioni Bogie di serie, per trasferimenti più confortevoli e maggiore manovrabilità. Opzionale l’assale sterzante e il sistema di frenatura idraulico o pneumatico.

Sul telaio del trainato TPF Profi vengono installate 5 celle di carico nella versione a 3 coclee e 3 celle nella versione bicoclea che garantiscono l’accuratezza di pesatura di tutti i componenti della miscelata, anche per le razioni più pesanti.

trainati tpf in stalla
Laura

Laura

Mi chiamo Laura e mi occupo della comunicazione e delle relazioni con la stampa. Sono molto creativa e mi diverto a liberare il mio estro nella produzione di contenuti come articoli, foto e video. La curiosità è il mio mantra. Sono appassionata di marketing e di comunicazione innovativa, e sono sempre attenta alle nuove tendenze.
Articoli correlati

Faresin a Fieragricola 2024

Produttività e sostenibilità per tutti gli agricoltori Nel 2024 Faresin sarà nuovamente presente a Fieragricola di Verona, con grandissime novità dedicate alla zootecnia e all’agricoltura

leader pf3 40 mc

Leader PF3 ora con 40 mc di capacità

I semoventi Faresin sono sempre più enormi L’ammiraglia di gamma Leader PF3, inizialmente proposta nelle cubature 30 e 36 m3, ora è disponibile anche con

Condividi su:
EU+PONIC_Riaccendiamo_lo_sviluppo+MIMIT

ERAMIX - Electric and Robot driven mixing technologies for the future sustainable agriculture

Nella proposta progettuale il team R&D Faresin sarà impegnato in attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Le stesse saranno portate a termine mediante l’apporto intellettuale di tecnici interni all’azienda, avvalendosi del supporto di specialisti esterni, tra gli altri: Service Group R&D, dell’Università degli studi di Padova. Il progetto è stato sostenuto dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy attraverso la concessione di un contributo diretto alla spesa pari a 1.960.732 € e di un finanziamento a tasso agevolato pari a 1.386.222 €.

Puntualmente, le finalità di progetto si riassumono nei seguenti punti:

• massimizzazione del benessere dell’animale: precision feeding, benessere dell’ambiente stalla;
• elettrificazione dei sistemi di propulsione per carri miscelatori;
• farm del futuro:
• sviluppo della guida autonoma per i carri di miscelazione
• sviluppo di un MES per la gestione del processo: precision farming
• implementazione del calcolo della carbon footprint di processo in real-time analizzata in tempo reale e riferita al litro di latte prodotto

Le attività prevedranno tutti gli step necessari alla realizzazione di una nuova gamma di prodotto: dalla fattibilità, alla progettazione, alla realizzazione e test, una pluralità di work packages sono volti alla realizzazione e validazione di prototipi di carro miscelatore, full electric, anche con guida autonoma e con features digitali che porteranno alla rivoluzione delle attuali pratiche operative del settore di riferimento.

Infine, il progetto rispetta il principio DNSH (“Do No Significant Harm”), di cui all’articolo 17 del regolamento (UE) 2020/852 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 giugno 2020. La quantificazione dell’impatto ambientale associato alle soluzioni sviluppate nel corso del progetto agevolato viene condotta facendo ricorso a strumenti di LCA (Life Cycle Assessment) grazie alla collaborazione con la società Service Group R&D.