DUE NUOVI LEADER PF FARESIN CONSEGNATI AL GRUPPO PORTOGHESE CAMPICARN

campicarn delivery

Doppia consegna di carri miscelatori Faresin al gruppo Campicarn,
uno dei principali player europei nella lavorazione e nella distribuzione di carni bovine

Nella mattinata del 18 aprile 2023, sono stati consegnati due carri miscelatori semoventi Faresin della serie Leader PF alla sede principale di Campicarn a Vila Nova de Famalicão, che verranno utilizzati nelle aree produttive zootecniche del gruppo portoghese, per alimentare quotidianamente circa 4.000 bovini da carne.

Alla cerimonia ha partecipato il Presidente di Faresin Industries Sante Faresin che ha consegnato le chiavi dei due carri miscelatori Leader PF 2.22 Plus Ecomix – con 22 mc di capacità e doppia coclea – a Manuel Martins, Presidente e fondatore di Campicarn. Presente anche l’importatore Tractorave, che da quasi vent’anni distribuisce il brand Faresin in tutto il Portogallo.

I due carri miscelatori sono equipaggiati di mulino, montato sulla fresa, che consente di trinciare rapidamente paglia e fieni con precisione, nel pieno rispetto della fibra. La tecnologia Ecomix gestisce in modo automatico il motore e l’idraulica con l’obiettivo di preparare una perfetta miscelata, consumando meno carburante possibile. Inoltre grazie alla telematica Farmatics è possibile programmare con anticipo gli interventi di manutenzione e identificare i problemi in modo immediato.

Ringraziamo il gruppo Campicarn per aver dato fiducia ai prodotti Faresin. È per noi un onore essere rappresentati in una delle realtà più importanti a livello europeo con cui condividiamo la visione sostenibile e l’orientamento al benessere animale. – commenta il Presidente Sante Faresin, – Ci auguriamo che questo magico momento di rispettiva soddisfazione troverà in futuro ulteriori opportunità di collaborazione.”

Per il Gruppo Campicarn, la fiducia che ripone in Faresin “si basa non solo sulla credibilità e sull’affidabilità del brand, ma soprattutto sul fatto che Faresin condivide con Campicarn l’obiettivo di fornire prodotti che contribuiscano alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica“. – commenta il presidente Manuel Martins – mettendo al primo posto il benessere animale nella sua globalità, preparando una razione di ottima qualità per gli animali“.

Con oltre 200 milioni di fatturato e circa 450 dipendenti, il Gruppo Campicarn è tra i principali player europei nella lavorazione e nella distribuzione di carni bovine ed è il numero uno per quanto riguarda il territorio del Portogallo. Fondata nel 1987, l’azienda oggi è in forte crescita ed ha nel mirino grandi obiettivi: prevede di arrivare a 600 dipendenti a fine anno e di disporre di 25.000 capi di bestiame entro il 2025.

Picture of Giorgia

Giorgia

Mi chiamo Giorgia e mi occupo della comunicazione e delle relazioni con la stampa. Sono molto creativa e mi diverto a liberare il mio estro nella produzione di contenuti come articoli, foto e video. La curiosità è il mio mantra. Sono appassionata di marketing e di comunicazione innovativa, e sono sempre attenta alle nuove tendenze.
Articoli correlati

Faresin a Fieragricola 2024

Produttività e sostenibilità per tutti gli agricoltori Nel 2024 Faresin sarà nuovamente presente a Fieragricola di Verona, con grandissime novità dedicate alla zootecnia e all’agricoltura

leader pf3 40 mc

Leader PF3 ora con 40 mc di capacità

I semoventi Faresin sono sempre più enormi L’ammiraglia di gamma Leader PF3, inizialmente proposta nelle cubature 30 e 36 m3, ora è disponibile anche con

Condividi su:
EU+PONIC_Riaccendiamo_lo_sviluppo+MIMIT

ERAMIX - Electric and Robot driven mixing technologies for the future sustainable agriculture

Nella proposta progettuale il team R&D Faresin sarà impegnato in attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Le stesse saranno portate a termine mediante l’apporto intellettuale di tecnici interni all’azienda, avvalendosi del supporto di specialisti esterni, tra gli altri: Service Group R&D, dell’Università degli studi di Padova. Il progetto è stato sostenuto dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy attraverso la concessione di un contributo diretto alla spesa pari a 1.960.732 € e di un finanziamento a tasso agevolato pari a 1.386.222 €.

Puntualmente, le finalità di progetto si riassumono nei seguenti punti:

• massimizzazione del benessere dell’animale: precision feeding, benessere dell’ambiente stalla;
• elettrificazione dei sistemi di propulsione per carri miscelatori;
• farm del futuro:
• sviluppo della guida autonoma per i carri di miscelazione
• sviluppo di un MES per la gestione del processo: precision farming
• implementazione del calcolo della carbon footprint di processo in real-time analizzata in tempo reale e riferita al litro di latte prodotto

Le attività prevedranno tutti gli step necessari alla realizzazione di una nuova gamma di prodotto: dalla fattibilità, alla progettazione, alla realizzazione e test, una pluralità di work packages sono volti alla realizzazione e validazione di prototipi di carro miscelatore, full electric, anche con guida autonoma e con features digitali che porteranno alla rivoluzione delle attuali pratiche operative del settore di riferimento.

Infine, il progetto rispetta il principio DNSH (“Do No Significant Harm”), di cui all’articolo 17 del regolamento (UE) 2020/852 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 giugno 2020. La quantificazione dell’impatto ambientale associato alle soluzioni sviluppate nel corso del progetto agevolato viene condotta facendo ricorso a strumenti di LCA (Life Cycle Assessment) grazie alla collaborazione con la società Service Group R&D.